sabato 29 dicembre 2018

Le migliori attrici e i migliori attori, più le sigle e colonne sonore, delle serie viste nel 2018

Nella classifica finale del 2016 divisi i premi in due tronconi, uno per gli attori e le attrici (qui) ed uno per le sigle e le colonne sonori (qui), addirittura tre l'anno scorso (qui, quo e qua), quest'anno però data la riduzione di posti, ho deciso di farla in unica sede. Infatti, per non tediare troppo la mia psiche, perché davvero complicato è sempre scegliere chi è stato e chi sono i/le migliori/e, ho ristretto il tutto a pochi intimi. Perciò ecco immediatamente chi essi sono.

I MIGLIORI ATTORI
7. Ex aequo per un duttile James Franco, sia per la prima che per la seconda stagione di The Deuce, per un appassionante Lennie James nella prima di Save Me, per la mirabolante coppia d'assi Anthony Hopkins e Ed Harris che, come per la prima di Westworld e adesso la seconda, offrono nuovamente una prova di alto livello, e per la coppia Paul Giamatti e Damian Lewis che, per la terza volta consecutiva di tante altrettante stagioni di Billions, si confermano
6. La miniserie Patrick Melrose non ha convinto pienamente, ma Benedict Cumberbatch invece abbastanza
5. Il suo debutto nella serie Tredici è stato fragoroso, ora Dylan Minnette è molto più che una promessa
4. Dopo il sesto posto del 2016, Bruce Campbell grazie alla terza (purtroppo ultima) stagione di Ash vs Evil Dead
torna meritatamente in classifica, peccato solo che non ritornerà
3. Sono stati il fulcro della spiazzante terza stagione di Gomorra, ed è giusto premiare Marco D'Amore,
Salvatore Esposito ed Arturo Muselli con la medaglia di bronzo
2. Il vincitore dello scorso anno ritorna grazie alla seconda stagione di Legion, stavolta Dan Stevens è però secondo,
ma resta una delle più belle sorprese degli ultimi anni
1. Vince il Saba Serial Awards 2018 per la migliore interpretazione maschile in una serie tv, una coppia,
la coppia di attori Donald Sutherland e Harris Dickinson, che in Trust danno vita ad un incredibile "duello"

LE MIGLIORI ATTRICI
7. Ex aequo per la brava ed efficace Hilary Swank nella serie Trust, per la convincente Maggie Gyllenhaal, sia per la prima che per la seconda stagione di The Deuce, per la nuovamente valida Jenna Coleman nella seconda stagione di Victoria, e per l'esuberante cast femminile di GLOW, nella prima e seconda
6. Dopo il quarto posto conseguito grazie alla prima mirabolante stagione di Westworld,
Evan Rachel Wood e Thandie Newton ritornano in classifica, complice la seconda di stagione
5. E' una delle più belle sorprese dell'anno, lei è Katherine Langford e in Tredici è stata semplicemente emozionante
4. L'adoravo già prima, ma dopo aver visto la sua brillante prova in GLOW, perché a spiccare nel cast è soprattutto lei, Alison Brie, anche di più
3. Non c'è più da sorprendersi, che sia cinema o tv per Amy Adams non c'è differenza bravissima com'è,
perché anche in Sharp Objects da grande prova di recitazione ed immedesimazione
2. Ancora un secondo posto per Aubrey Plaza, anche se in buona ed altrettanto bella compagnia, la compagnia di Rachel Keller,
ma tuttavia nuovamente ed ampiamente meritato grazie all'ulteriore ottima stagione, la seconda, di Legion
1. Vince il Saba Serial Awards 2018 per la migliore interpretazione femminile in una serie tv, una superba attrice, Elisabeth Moss,
che in The Handmaid's Tale, più nella prima che nella seconda, da grandissima prova del suo talento

LE SIGLE
5. E' tornato quest'anno con la seconda stagione, ma Westworld mantenendo la stessa,
con qualche piccolo accorgimento (che il video fa vedere), fa nuovamente centro
4. A sigle anni '70 od '80 non so resistere, è così che quella di The Deuce, in tal caso quella della seconda, entra prepotentemente in classifica
3. Purtroppo la versione completa non è rintracciabile su Youtube, tuttavia la potete trovare qui, direttamente dal sito di Sky,
sotto invece solo il video della canzone, parlo ovviamente della sigla di Britannia, che merita certamente attenzioni
2. Espressione di un tempo che fu, davvero magnetica è quella di Babylon Berlin
1. A sorpresa vince, almeno per chi non l'ha mai vista e sentita, perché dopo averla ascoltata tante volte mi è rimasta impressa,
il Saba Serial Awards 2018 per la migliore sigla, quella de Il Miracolo, interamente italiana, e per questo ancor più eccezionale

LE COLONNE SONORE E/O MUSICHE E/O TEMA
Devo esser sincero, quest'anno ho avuto poca pazienza (o tempo) per esaminare tutte le musiche ascoltate in tutte le serie viste, anche perché al contrario che nei film sono abbondantemente di più le tracce, è per questo che ho deciso di dividere in due e mettere da una parte il main theme e dall'altra le colonne sonore originali, perché come ho detto le canzoni in ogni singola stagione sono tantissime ed è difficile scegliere. E tuttavia non posso dimenticarmene in toto, anche se in tal senso alcune precisazioni e meriti sono dovuti. Infatti se dobbiamo dirla tutta è impossibile non apprezzare alcune musiche, che siano italiane, come nel caso di Gomorra od Il Miracolo (ecco Massimo Ranieri), mezze italiane e straniere, come nel caso di Trust (lì c'è anche Adriano Celentano e i Pink Floyd), del tutto straniere, come nel caso di serie quali The Handmaid's Tale, Sharp Objects e Patrick Melrose, oppure straniere con bellissime canzoni degli anni '70 ed '80, e a tal proposito non si possono non menzionare serie quali The Deuce, GLOW ed Ash vs Evil Dead, dove quest'ultime veicolano egregiamente. Come egregie, belle e spettacolari, sono soprattutto queste due colonne sonore originali di altrettante serie (dopo il premio al miglior main theme):
Di Ramin Djawadi anche l'OST della seconda stagione di Westworld
Di Jeff Russo invece l'OST della seconda stagione di Legion

4. E' una serie che mi è particolarmente piaciuta, l'header del blog ne è una dimostrazione,
ma ecco che proprio da Dark che esce questo magnetico main theme
3. Altrettanto magnetica è questa canzone in stile anni '30 proveniente dalla Germania,
scritta per l'occasione, ovvero per la serie Babylon Berlin di cui sigla trovate sopra
2. Sempre magnetica è anche, e soprattutto, perché seconda in classifica, il main theme della sorprendente serie Riverdale
1. Non è magnetica ma è magica, emozionante e struggente (almeno per chi ha visto e sa) questa bellissima canzone
che c'è nella prima stagione di Tredici

20 commenti:

  1. Alison Brie la amo sulla fiducia perché è la doppiatrice inglese di Diane di Bojack Horseman.
    Sul quarto posto a Bruce non posso dire nulla...lo adoro, ma certo è un tipo di recitazione molto "fisica" quindi non posso metterlo sul gradino più alto del podio :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io Alison Brie la amavo già in Community ;)
      Infatti è quello uno dei motivi del perché Bruce si trova in questa posizione :)

      Elimina
  2. Non guardo le serie e lo sai, quindi non conosco quasi nessuno di questi attori.
    Però Hilary Swank mi piace un sacco e mi ricorda uno dei miei film preferiti.
    Vediamo se sei attento.
    Qual è?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In che senso, esattamente?
      😂😂😂😜😈

      Elimina
    2. Sì lo so, è abbastanza ambiguo il tutto, ma anche se fosse in tutti i sensi quale sarebbe il problema? :)

      Elimina
    3. Nessun problema, considerando che i love you significa anche ti voglio bene. 😜

      Elimina
  3. Buongiorno Pietro!
    Purtroppo non riesco a seguire le varie serie per mancanza di tempo però posso dirti quale delle musiche che hai postato ho gradito maggiormente.
    Al primo posto metterei quella di Westworld, bellissima. Poi quella di Legion seconda stagione, molto bella anche quella di Dark, di Riverdale e di Tredici.
    Credo che le colonne sonore siano grandemente importanti e decisive nella riuscita di film, serie, giochi ed altro.
    Ho gradito molto questo post, grazie Pietro, ti abbraccio forte. Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, eh sì, certo che sono importanti, sia le musiche che le colonne sonore, anzi, senza, qualunque cosa, che sia appunto film, serie, giochi ed altro, perderebbe senso, ed infatti tutte queste hanno avuto peso specifico anche nel mio voto generale ;)

      Elimina
  4. Ho letto la tua recensione su Handmaid's tale e un po' mi ha sconvolto. Ma tu me l'hai consigliata e continui a premiarla. Bisognerà che io la recuperi😉😘

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh sì, è molto spiazzante, e vedendola è anche peggio, però ne vale davvero la pena ;)

      Elimina
  5. Meritatissimo posto per la Moss, strepitosa anche in quella seconda stagione non all'altezza. Devo recuperare Trust, mentre ottimo il riferimento alla sigla del Miracolo: ricordo Il mondo anche in Questione di tempo. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh sì, non ha vinto premi mica per caso la Moss, erano indubbiamente meritati ;)
      Sì Questione di tempo, a proposito lo fanno lunedì 31 in seconda serata su Italia 1, ed entrambi con Il miracolo meritano :)

      Elimina
  6. La Moss non si discute, anche se ammetto che nella seconda stagione mi faceva più antipatia del pevisto, ma la colpa è forse della stagione in sé. Amy e la Brie sacrosante.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, era colpa della stagione, effettivamente meno calibrata, ma la Moss sempre perfetta ;)
      Soprattutto sacrosanta la Adams, sempre eccezionale :)

      Elimina
  7. A leggere il tuo post ho capito che mi perdo tanto non guardando le serie tv, ci devo pensare bene, valutare e scegliere una serie da guardare per l'anno prossimo soprattutto perché vedo che ci sono tanti, troppi bravi attori che adesso recitano in questo tipo di film.
    P.S.: Buon e Felice Anno Nuovo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dopotutto bisogna sempre vedere qualcosa per le esigenze di ognuno, qui però c'è tanta scelta, seleziona bene ;)
      p.s. Idem a te :)

      Elimina
  8. Mi fa piacere vedere in classifica Bruce Campbell e Donald Sutherland (che non mi meraviglia, è immenso anche in ruoli più di nicchia come in Dirty Sexy Money).
    Non mi pare di conoscere nessuna delle attrici, a parte Amy Adams che a me non dice nulla.
    Per le sigle e le colonne sonore vale il discorso delle migliori colonne sonore dei film. Però mi fa piacere vedere Riverdale, in perfetto stile teen series e perfetto alla conclusione di ogni episodio 👍🏻

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non potevano non starci, anche perché il loro carisma non scema mai ;)
      Non puoi non conoscere Alison Brie, dai, vabbè ti serve un ripasso, ma se vedi le serie conoscerai tutti :)
      Già, perfetta e alquanto ironica per certe puntate :D

      Elimina