mercoledì 23 dicembre 2015

La magia del Natale

Natale è un periodo fantastico, l'atmosfera, le luci, gli addobbi, la felicità e la magia natalizia che ogni anno ci riempie di gioia ma anche fatica, tra regali, cene, famiglia etc. Mikimoz in un recentissimo post qui, elenca i migliori ed indimenticabili momenti del Natale, io quindi commento le mie esperienze personali. di questi bellissimi momenti, cose e situazioni. Ma prima una premessa: per una decina d'anni (fino al 2001) la vigilia l'ho sempre passata (come il giorno di Natale), in campagna di mia nonna paterna, e tutta la famiglia si riuniva, zii, cugini, tutti, ma dopo che s'è n'è andata, niente più. Per un po' siamo andati in campagna di mia zia (materna) ma ultimamente per problemi personali e non, rimaniamo a casa. Neve: che ho sempre adorato, ma che capiti a Natale è successo raramente (in Puglia non capita spesso, ma nevica eccome se nevica), ricordo solo una volta, veramente bello e magico, ma se non succede non è un grande problema. Tombola: ogni anno non è Natale senza la tombola, quella originale, da piccolo per esempio per 'oscurare' una casella si usavano o le buccie (fatte a pezzettini) delle clementine o i fagioli, soprattutto quest'ultimi, che se facevi un movimento sbagliato cadeva tutto e dovevi cavartela da solo per ricordarti i numeri, numeri che quando uscivano urlavamo, l'ubriaco, il culo, il pazzo, le zinne, morto che parla, i diavoli, i caciocavalli e la paura, sempre rigorosamente in dialetto (nel nostro però). Giochi di carte o società: soprattutto giochi d'azzardo, sette e mezzo, mercante in fiera, il morto, la corsa dei cavalli e il più pericoloso di tutti, il piattino, era una cosa pazzesca, si passavano ore a giocare ma adesso è tutto diverso, almeno per me, essendo in quattro non c'è voglia. L'albero di Natale: a casa c'è sempre, piccolo ma bello, ci sono ancora palline di trent'anni fa, erano indistruttibili e molto vivaci, adesso si vendono unico colore ma a noi ci piace così, un po retro un po vintage, e addirittura, fino a poco tempo fa, si usavano appendere cioccolato a forma di Babbo Natale all'albero, ma non duravano tanto.

Dolci e leccornie: beh senza non è Natale, chiacchiere (o cartellate), torroni, pandori, panettoni, pettole e tanto altro ancora, perlopiù dolci tradizionali. Addobbi casalinghi: sempre qualcosa che rappresenti il Natale c'è, una ghirlanda, un piatto decorativo o luci sul balcone e qualche centrotavola. Mercatini di Natale: qui al sud ce ne sono tanti, alcuni famosi, ma sinceramente non ci sono quasi mai andato ad uno, però sono molto belli e utili. Film a tema: la televisione è una ottima fonte per il cinema per mandare in onda titoli natalizi che durante l'anno vengono accantonati, con certi film ormai abituè in questo periodo, quasi sempre gli stessi ma immancabili. Scambiarsi i doni: essere bambini era bello anche per questo, ricevere giocattoli, anche scemi, ed essere felici, da grandi solo cose utili o solamente denaro. Amici, cene e divertimento: la cosa più importante di tutte, stare in famiglia con tavolate gigantesche, mangiare, bere e divertirsi, non serviva altro. Adesso siamo soli a casa per tanti motivi, ma anche in quattro, il mangiare, il bere e divertirsi non manca di certo. Presepe: a casa il presepe non si è mai fatto, solo in campagna di mia nonna, era grande e bello, quando ci andavo ogni tanto spostavo le statuine per giocarci facendo avanzare a poco alla volta i Re Magi. Musica: è l'elemento essenziale, senza non è Natale, come già detto in altre occasioni mi piace tanto la musica di questo periodo, ho scritto anche un post delle canzoni di Natale mie preferite in assoluto, qui. Tante cose belle e indimenticabili, come quando da bambino salivo sulla sedia per recitare la poesia, che per un mese studiavi, solo per ricevere applausi...sembrava tempo perso, ma vorrei ritornare a quei momenti, perché da bambino il Natale era il momento più atteso, un'emozione unica, che non tornerà mai più, ma i ricordi sono utilissimi proprio per questo, non te li dimentichi facilmente. Qualunque cosa facciate o con chi lo passerete quindi, Tanti Auguri di un sereno Natale a tutti voi che mi seguite e/o leggete. A presto..a domenica.

8 commenti:

  1. Il Natale con la neve penso, nell'immaginario di tutti, l'apoteosi. Purtroppo non si vede spesso nemmeno qui in Veneto :/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì infatti...ma spero che prima o poi la neve arrivi anche dopo Natale ;)

      Elimina
  2. Piotre, che fico che hai usato il mio post come esempio per raccontare il TUO natale! Grazie, mi ha fatto davvero piacerissimo!
    Natale in campagna... successo solo una volta e non in Puglia, deve essere fighissimo :)

    Noto un tono un po' spento quando parli della famiglia, come se le cose fossero cambiate molto.
    Sai, anche per me non è più come dieci anni fa, ma ci si adatta :D

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo il tempo passa, le persone cambiano, se ne vanno, si fa più grandi e tutto cambia, ma anche noi 4 (i miei e mio fratello) ci adattiamo ;)
      Sei una grande fonte di notizie e post, sei molto utile XD

      Elimina
  3. Ciao Pietro quante cose mi hai fatto venire in mente che facevo anch'io ma mica tanto tempo fa , bastano due anni e mezzo. Ora ? Nulla, solo la signora che cura la casa ha voluto mettere addobbi dentro e suo fratello più pratico fuori, fosse stato per me li avrei distrutti con una bacchetta magica. Come sono acida, mamma mia..e pensare che poco tempo fa mi commuovevo. Ora dura, criticona, ma poi piango a vedere per la centesima volta"La vita è meravigliosa"
    Ti voglio bene Pietro..non cambiare mai!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono felice di averti trasmesso almeno qualche attimo di emozioni e ricordi belli ;)
      Io non sono mai cambiato, sono sempre lo stesso ragazzino di 15 anni fa :)

      Elimina
  4. Ciao Pietro, grazie per essere passato da me ^.^
    Ti commento al volo dal telefono per lasciarti anche qui i miei auguri. Il post è molto bello, penso che questi momenti siano quelli più amati da tanti. In particolare a me fa ridere la tombola, che è carina si, ma alle lunghe un po' annoia, invece il mio nipotino ne impazzisce quindi ogni anno per farlo felice ci costringe a giocarci per ore ed ore xD ed allora alla fine dobbiamo imbrogliare per farlo vincere la centesima ed ultima volta :-P
    Buone feste, un abbraccio ^.^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una promessa è una promessa, se ho detto che ti seguo lo faccio veramente...e questa era una buona occasione per scrivere ;)
      I bambini sono così e bisogna accontentarli sempre anche quando non ti va...ero così e lo stesso con i miei cuginetti ho fatto anch'io a suo tempo :)
      A presto...ciao

      Elimina